Camera da letto

Come organizzare la casa per l’arrivo di un bebè

Nell’ultimo trimestre di gravidanza, le future mamme si fanno prendere dalla cosiddetta sindrome del nido, ed iniziano a prodigarsi alla ricerca di tutto il necessario per accogliere il nascituro ed organizzare la casa per il suo arrivo. Ecco qualche dritta.

Camera matrimoniale

Nelle prime settimane di vita, è consigliabile far dormire il neonato nella camera dei genitori, per poterlo assistere adeguatamente nelle ore notturne. Si consiglia, pertanto, di riorganizzare la camera, liberarsi del superfluo e fare spazio alla culla, ad una sedia a dondolo con braccioli e schienale confortevole per l’allattamento e tutto il necessario per il piccolo. Creme, salviette e scorte di pannolini possono essere comodamente posizionati in una scatola di plastica, dotata di pratico coperchio, da collocare nello spazio sotto la culla, spesso ignorato.

Stanza da bagno

Nella stanza da bagno, fate spazio ad un fasciatoio con ruote bloccabili. Procuratevi anche una bilancia per neonati ed una vaschetta ergonomica per il bagnetto, che, dopo l’uso, potrete comodamente riporre all’interno del box doccia o della vasca da bagno.

Cameretta

Anche se nei primi mesi di vita il piccolo dormirà nella camera dei genitori, è consigliabile iniziare ad organizzare la sua cameretta prima della nascita. Per prima cosa, tinteggiate le pareti e scegliete un modello di lettino in base al design ed allo spazio che avete a disposizione.

Si consiglia di scegliere un modello in legno. Assicuratevi che le sponde abbiano una distanza dal materasso di almeno 60 centimetri e che siano dotate di una chiusura sicura. Se le sponde sono a sbarre, assicuratevi che la distanza tra le stesse non superiori i 7 centimetri, per scongiurare il rischio che il piccolo ci infili accidentalmente le gambe o la testa.

Orientatevi su un materasso piuttosto rigido, ed accertatevi che le dimensioni siano simili a quella della struttura in legno, per evitare di creare spazi vuoti dove il bebè possa infilarsi.

Se la cameretta ha dimensioni ridotte, può essere una buona idea sfruttare lo spazio in verticale con una soluzione a soppalco, versatile e funzionale.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top