Arredamento

Come realizzare una camera da letto in stile giapponese

Stai pensando di arredare una camera da letto in stile giapponese? Vuoi una soluzione innovativa per riuscire ad allestire la zona notte con uno stile e un design che ti permetta di avere una camera da letto diversa dal solito?

Allora ispirarti allo stile giapponese potrà fare proprio al caso tuo. Per riuscire a rendere il tuo arredamento il più orientale possibile devi innanzi tutto sapere che questo stile prevede la vicinanza alla filosofia zen, infatti la camera da letto in questo caso assume un aspetto molto minimalista, confortevole e semplice, privo di eccessivi complementi d’arredo e inutili suppellettili.

Ma vediamo insieme, quali sono i principali mobili da utilizzare per ricreare uno stile giapponese nella tua camera da letto.

La scelta del letto in perfetto stile giapponese

Uno dei primi mobili a cui devi pensare è sicuramente il letto. Un letto in stile orientale deve avere le linee minimaliste ed essenziali, squadrate, una struttura in legno e molto bassa, priva di decorazione e fronzoli.

Il letto giapponese infatti, ha un’altezza al quanto ridotta, infatti, sembra quasi che si poggi al pavimento con delle gambe molto basse. Il letto basso è ottimo se hai una stanza da letto con un soffitto non troppo alto.

Se vuoi creare una camera da letto in stile giapponese in piena linea con la tradizione orientale puoi optare per il futon che invece è realizzato con un semplice materasso basso che si arrotola e si poggia direttamente su una stuoia che si pone a terra e che prende il nome di tatami.

Con il futon, potrai rifare il letto in modo semplicissimo, praticamente basterà arrotolarlo e riporlo poi nel tuo armadio. I giapponesi usano molto questo letto e apprezzano molto la superficie morbida del materasso tipico del futon.

Se vuoi un modello moderno di futon, invece di quelli realizzati in riso, ti consiglio di optare per quelli realizzati in lattice e fibra di cocco.

La scelta dell’armadio in stile giapponese

I giapponesi anche nella scelta dell’armadio sono molto pratici e cercano linee molto essenziali. L’armadio in stile giapponese di solito è realizzato in abete e in faggio, e di solito si presentano rettangolari e con un’altezza di circa due metri.

Una caratteristica imprescindibile degli armadi in legno giapponesi sono le sue ante scorrevoli che in Giappone prendono il nome di shoji, queste grazie all’assenza di parti metalliche sono silenziose e naturali.

Le ante non sono realizzate in legno invece, ma sono molto leggere e create in carta di riso, oppure in tessuto come il cotone color ecrù. Sia la carta di riso sia il cotone, di solito presentano immagini, simboli e disegni che riprendono la cultura orientale.

Insieme all’armadio sicuramente hai bisogno anche di un comodino, questo si presenta sempre in legno e il suo stile dev’essere molto essenziale e riprendere il colore dell’armadio e del letto (se hai optato per quello basso e non per il futon).

Se non ami i comodini tradizionali, puoi scegliere anche una soluzione differente ossia la panchetta. Una piccola panca in legno può essere un ripiano ideale per poggiare libri, ma anche una bella teiera in stile giapponese con delle tazze ricercate. O puoi poggiare sulla panchetta un piccolo bonsai.

I colori del mobilio dal letto all’armadio dovrebbero essere chiari sul beige, il larice, il bianco panna, l’ecrù oppure il legno naturale.

La scelta dei tappeti

I tatami o tappeti possono essere posti in camera da letto anche se non hai optato per il futon. I tatami in Giappone sono molto diffusi e spesso vengono messi in diverse zone della casa. In camera da letto puoi scegliere di utilizzare dei tappetini in paglia di riso che sono ricoperte da uno strato di giunco con dei bordi ornati in cotone, con colori che vanno dal bianco sino al nero.

Paravento: per rendere la tua camera da letto davvero orientale

Qualche complemento per la tua camera dal letto in stile giapponese ci vuole, e uno dei migliori è sicuramente il paravento. Il paravento viene molto usato in Giappone per dividere i vari ambienti dell’abitazione, ma in camera da letto potrebbe diventare un ottimo “camerino”.

Il modello è pieghevole in 3 ante deve avere un’altezza di almeno due metri e di solito presenta una struttura in legno, e le facciate interne sono i carta di riso oppure in tessuto, e presentano come l’armadio, delle decorazioni che richiamano lo stile orientale.

I dettagli per rendere la camera da letto in stile giapponese perfetta

Se vuoi rendere la tua camera in stile Giapponese davvero perfetta hai bisogno anche di una biancheria che rispetti la filosofia orientale. Il primo consiglio è scegliere dei materiali di tipo naturale come il 100% cotone o il 100% lino. Puoi scegliere questi due materiali sia per le lenzuola sia per la biancheria da bagno come gli asciugamani.

La biancheria dovrebbe essere sempre di colore chiaro come bianco, ecrù, beige, rosa chiaro, azzurro tenue. Infine, per le lenzuola puoi scegliere anche modelli decorati con piumini e federe con stampe giapponesi come: l’onda di Hokusaki, il bambù, la tigre, o simboli giapponesi.

To Top