Arredamento

Come organizzare lo spazio lavanderia al meglio?

In molti si chiedono come è possibile organizzare lo spazio lavanderia nel migliore dei modi per la propria abitazione. Sia che la casa sia grande o piccola, c’è sempre bisogno di uno spazio dedicato nel quale poter lavare i propri panni, pre-trattarli, asciugarli, piegarli, e se hai abbastanza posto perfino stirarli. Ma come organizzare lo spazio lavanderia nel migliore dei modi? Scopriamolo insieme!

Come organizzare lo spazio lavanderia in una stanza di grandi dimensioni

Se si ha una casa abbastanza grande è possibile organizzare il proprio spazio lavanderia in una stanza dedicata. In questo caso, si può dare libero sfogo alla propria fantasia e ai propri desideri. Per organizzare lo spazio lavanderia in una stanza dedicata, la prima cosa che devi fare, è avere l’attacco idraulico dell’acqua per mettere la lavatrice.

Una volta che avrai fatto l’attacco per la lavatrice la soluzione migliore è creare un banco con cassettiera, da sovrapporre alla lavatrice e magari alla asciugatrice. In questo modo avrai anche un piano di lavoro sul quale piegare, o pre-trattare i panni.

Se lo spazio è abbastanza grande puoi organizzare nella tua lavanderia anche una posizione per stirare, piegare i panni, prima di metterli a posto. Infine, dato che hai l’attacco per l’acqua nella lavanderia puoi aggiungere anche un lavandino.

Ricorda di organizzare anche una cesta per i panni sporchi, in questo modo saranno più vicini alla lavanderia.

Come organizzare la lavanderia in bagno

Diventa un po’ più complesso organizzare la lavanderia in bagno. Specie se il bagno non è molto grande.

La soluzione migliore per riuscire a organizzare la lavanderia in uno spazio ristretto è installare la lavatrice nello spazio in cui si trova l’attacco dell’acqua.

Una volta messa la lavatrice puoi organizzare i detersivi all’interno di una scaffalatura da porre al di sopra dell’elettrodomestico. Esistono in commercio appositi scaffali da installare sugli elettrodomestici.

Ma per organizzare la lavanderia in bagno non basta uno scaffale. Sotto il lavandino puoi ricavare uno spazio per il cestino dei panni sporchi. Se hai un lavandino con mobile, puoi comprare dei piccoli cestini di vimini, da inserire all’interno di questo con coperchio. In questo avrai la possibilità di mettere i panni sporchi.

Se invece oltre alla lavatrice vuoi mettere anche un’asciugatrice in commercio esistono dei ponti. Questi vanno messi sopra la lavatrice e poi sopra si pone l’asciugatrice. Riuscendo così ad avere due elettrodomestici anche ingombranti su un’unica colonna.

Come organizzare la lavanderia in una casa di piccole dimensioni

All’interno di una casa di piccole dimensioni è possibile comunque sfruttare gli spazi inutilizzati per riuscire a creare una lavanderia funzionale. Certo il problema rimane sempre l’attacco dell’acqua. Per questo motivo lo spazio dovrebbe essere rintracciato o vicino al bagno o vicino alla cucina.

In un piccolo monolocale, ad esempio si può ricavare una lavanderia in uno spazio vuoto all’interno di una parete. O ad esempio all’interno di una parete curva che permette di organizzare gli spazi.

Una volta individuato lo spazio che ritieni migliore per organizzare la tua lavanderia, come al solito la prima mossa da fare è inserire la lavatrice. Una volta posta la lavatrice nella zona predetta, per sfruttare lo spazio puoi creare una struttura in cartongesso sopra la lavatrice. La struttura dev’essere organizzata con vari posti per riuscire a organizzare tutto ciò che ti serve per lavare i panni come i detersivi, il sapone, le spugnette, ecc…

Puoi abbellire la struttura con cesti in vimini come cassetti da inserire al suo interno. In questo modo puoi studiare nel minimo dettaglio ogni centimetro che hai a disposizione. Scaffalature e armadi sono la soluzione migliore per creare spazio sopra la lavatrice.

Se non ti piace il cartongesso, puoi optare per altri strumenti per organizzare la tua lavanderia. Ad esempio, puoi utilizzare la rientranza per mettere delle scaffalature, un armadietto, puoi installare delle mensole, e se lo spazio lo permette anche un piccolo lavandino e un sistema per stendere la biancheria.

Come organizzare la lavanderia sulla veranda

Organizzare la lavanderia sulla veranda è sicuramente la soluzione migliore per riuscire a lasciare spazio libero all’interno della tua abitazione.

Per creare una lavanderia sulla veranda avrai bisogno di creare un ripostiglio. Questo può essere realizzato con dei pannelli di plexiglass o ti puoi rivolgere direttamente a qualcuno per la creazione di un ripostiglio chiuso in legno.

Il ripostiglio da costruire sulla veranda è necessario per riuscire a mantenere la lavatrice protetta dalle piogge, dal sole, o da altri eventi atmosferici.

Il ripostiglio ti permette anche di organizzare in modo migliore il reparto lavanderia. Dopo aver realizzato l’incavo di cui hai bisogno per la tua zona lavanderia, potrai installare la lavatrice e l’asciugatrice. Con lo spazio che hai in altezza puoi usare sempre le scaffalature in legno oppure in acciaio. Queste ti permettono d’inserire tutto ciò di cui hai bisogno per lavare i panni.

Certo creare una lavanderia sulla veranda non ti permette di creare uno spazio per stirare. Ma è la soluzione migliore se hai uno spazio esterno molto ampio e uno interno più piccolo o comunque organizzato in modo tale da non poter accogliere anche una zona lavanderia.

Se vuoi progettare al meglio una zona lavanderia, puoi comunque rivolgerti a un architetto oppure a un interior design che ti può aiutare a trovare la soluzione migliore, anche negli spazi più piccoli.

To Top